Marchecitta.it - La tua guida completa sulle Marche.

utenti online 

                           I Parchi Regionali e Nazionali nella Regione Marche                          

 

IL Parco Regionale del Conero .

Telefono Ente Parco

E-mail Sito Internet
//         // parco.conero@regione.marche.it  www.parcoconero.it
I Comuni del parco regionale del Conero.
Ancona Camerano Numana Sirolo

La Storia:  Unica emergenza (572 metri) a picco sul mare da Trieste al Gargano, in simbiosi con le città di Ancona e Camerano, e con i centri turistici balneari di Sirolo e di Numana, il monte Conero è il cuore dell'omonimo Parco Regionale. Istituito nel 1987, ma gestito solo dal 1991, è un'oasi ambientalista che si estende per 5800 ettari di area protetta, con luoghi di grande suggestione: la baia di Portonovo, la spiaggia delle "due sorelle", il belvedere nord, Pian Grande, pian dei Raggetti...18 percorsi escursionistici che si snodano tra corbezzoli, ginestre, lecci, pini, nella magia della macchia mediterranea. Numerose specie di uccelli presenti, alcuni dei quali rari, assieme ad una ricca presenza faunistica. Le tantissime piante che costituiscono la macchia mediterranea sono qui protette e rappresentano un terzo dell'intero patrimonio floristico delle Marche. Numerose le testimonianze d'arte: Santa Maria di Portonovo, San Pietro al Conero, l'Antiquarium sulla civiltà picena a Numana, insieme a specifici itinerari geologici di singolare interesse.

 

IL Parco Regionale Gola Rossa di Frasassi .

Telefono Ente Parco

E-mail Sito Internet
0731/86122 info@parcogolarossa.it  www.parcogolarossa.it
I Comuni del parco regionale Gola Rossa di Frasassi.
Arcevia Fabriano Genga Serra San Quirico

La Storia:  Il Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi è il "cuore verde" della Regione Marche. Nato nel settembre 1997, é la più grande area protetta regionale e comprende il complesso ipogeo delle Grotte di Frasassi. Un viaggio nel Parco è "un viaggio nel cuore delle Marche", alla scoperta dei tesori storico-artistici, celati da paesaggi ricchi di fascino ed armonia, immersi in una natura integra e rigogliosa.

 

IL Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

La Storia:  Una catena montuosa che si erge nel cuore dell'Italia fino a raggiungere, con il M. Vettore i 2.476 m. Un territorio dove la magia della natura, la storia e la cultura locale hanno contribuito a definire una realtà unica ed irripetibile. E' qui, nel regno della mitica Sibilla che nel 1993 è nato il Parco Nazionale Monti Sibillini (oltre 70.000 ha) con lo scopo di salvaguardare l'ambiente, promuovere uno sviluppo socio-economico sostenibile e favorire la fruizione ad ogni categoria di persone sì da creare un "Parco per tutti". Lupo, aquila reale, falco pellegrino e numerose specie endemiche sono i segni più evidenti di una diversità e di una ricchezza biologica che, unitamente al fascino delle abbazie e dei centri storici medioevali, disseminati a guisa di corona alle falde del gruppo montuoso, hanno contribuito a determinare un mondo antico e suggestivo dove il tempo sembra, ancora oggi, essersi fermato per rendere omaggio a una realtà di così straordinaria bellezza.

 

IL Parco Regionale Sasso Simone Simoncello.

Telefono Ente Parco

E-mail Sito Internet
//      // parcosassosimone@provincia.ps.it www.parcosimone.org
I Comuni del parco regionale Sasso Simone e Simoncello.
Carpegna Frontino Montecopiolo Pennabili
Pian Di Meleto Pietrarubbia  

La Storia:  Il Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello, di 4.847 ettari, è situato nella Provincia di Pesaro, ai confini con l'omonima riserva naturale toscana che ricade nel comune di Sestino (AR); compreso nell'antico territorio del Montefeltro, dista 40 km dalla costa romagnola.
Il paesaggio, collinare-montuoso, è interessato dai rilievi dei Sassi Simone e Simoncello, Monte Canale, Monte Palazzolo con quote comprese tra i 670 m s.l.m. e i 1415 m s.l.m. del monte Carpegna, vetta del parco e spartiacque tra la Valle del Foglia e la Val Marecchia.

 

IL Parco Regionale del Monte San Bartolo

Telefono Ente Parco

E-mail Sito Internet
0721/371075 parcosanbartolo@provincia.ps.it www.parcosanbartolo.it
I Comuni del parco regionale del monte San Bartolo
  Gabicce Mare Pesaro  

La Storia:  Il Parco Naturale del Monte San Bartolo segna l'inizio del sistema collinare della costiera del centro Italia, immediatamente susseguente ai ben noti lidi turistici dell'Adriatico Settentrionale. Si affaccia, con una spettacolare falesia sul Mare Adriatico e raggiunge le sue massime quote sulle colline del San Bartolo (m. 201), Castellaro (m. 197) e nei nuclei abitati di Casteldimezzo (m. 195) e Fiorenzuola di Focara (m. 186).Punto di estrema importanza per la migrazione dell'avifauna e sito per lo svernamento di diverse specie di uccelli, dal punto di vista archeologico e storico, in rapporto alla sua piccola estensione, presenta una notevole ricchezza di elementi: dai ritrovamenti del neolitico nella zona di Monte Castellaro a quella archeologica di Colombarone sull'antica Via Flaminia, ai porti scomparsi di origine Greca di S. Marina e Vallugola, all'incantevole sistema delle ville e dei giardini rinascimentali.

 

  |  Statistiche  |   Lo Staff  |  Pagina iniziale  |   Preferiti  |  IL Progetto  |  Portali Regionali |   


Copyright © 2003 Internet Soluzioni. Inviateci i vostri suggerimenti e commenti.


Abruzzo | Emilia-Romagna | Marche | Molise | Puglia | Umbria | Valle D'Aosta